I procuratori sportivi

Giorgio Sgorlon

Dopo diversi anni trascorsi a Roma duranti i quali, oltre ad intraprendere gli studi universitari presso la Facoltà di Giurisprudenza, ha ricoperto incarichi al Ministero della Difesa, prima, e presso la Presidenza della Repubblica,poi, ha deciso di provare anche l’esperienza nel mondo della moda in quanto coinvolto in prima persona dal noto stilista Enrico Coveri.

Successivamente, insieme ad Andrea Vidotti comincia la presenza nel mondo dello dello sport, dove grazie all’affiancamento a Paolo Comellini cominciano ad occuparsi, dell’organizzazione di importanti eventi sportivi quali l’Addio al Calcio di Stefano Tacconi, l’Offshore Primatist Trophy, il parallelo di sci organizzati al Sestrieres con la RCS, il Mondiali di Sci del Sestrieres e altri ancora.

Ed è proprio nell’epoca dei grandi successi dello Sci Italiano che incontra ed inizia a collaborare con Alberto Tomba per il quale svolge molteplici incarichi di diversa natura.  E’ nel 1994, però, che – mosso dalla sua grande passione per la palla ovale nonchè dal grande affetto nutrito verso il cugino Andrea Sgorlon (grande terza linea dell’Italia degli anni ’90 e stimato allenatore dei giorni nostri) – decide di dedicare la sua vita al Rugby. Cominciata con la preparazione del progetto“Casa Italia in Sudafrica” in occasione della Rugby World Cup del ’95, alla gestione della Squadra Nazionale per le trattative con la FIR, dalla partecipazione attiva alla creazione dei Protocolli di intesa tra Giocatori e Federazione, alla gestione delle singole carriere dei giovani emergenti, l’impegno professionale nel mondo del rugby è cresciuto di anno in anno spingendolo, diversi anni or sono, alla co-creazione della società di management sportivo “Sport in Action” al fine di migliorare e amplificare, nell’interesse dei propri assistiti, l’operato delle professionalità ivi racchiuse.

Lanfranco Massimi

Nato a L’Aquila il 25.10.1968, coniugato con 2 figlie. Ha conseguito il diploma di maturità classica presso il locale liceo Ginnasio D. Cotugno con 56/60; si è poi laureato in Giurisprudenza, nel marzo 1993, presso la Università La Sapienza in Roma.

Dal settembre 1998 è iscritto presso l’Ordine Forense di L’Aquila ed esercita la professione di avvocato. Iscritto anche all’albo delle magistrature superiori (Cassazione e Consiglio di Stato). Ha perfezionato i suoi studi partecipando a vari Master aventi ad oggetto le materie del diritto ed economia dello sport e degli appalti di lavori pubblici e privati. Fa parte dello studio legale Recchioni sin dall’aprile 1999. E’ stato per diversi anni, dal 1996 al 2003 assistente del docente di diritto tributario presso la Università dell’Aquila, facoltà di Economia. E’ stato consigliere e vice presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Azienda per la Mobilità Aquilana (Trasporti Pubblici) dal 2000 al 2003. E’ componente del Comitato Amministrativo per l’Amministrazione dei Beni di Uso Civico di Assergi (L’Aquila) dal 1999 a tutt’oggi.

Ha avuto, pur avendo minori risultati dei suoi amici, una bella carriera sportiva, essendo stato atleta di Rugby per L’Aquila Rugby e vanta nel suo palmares: Vice Campione D’Italia U 19 Campione D’Italia nella serie A nel 1994 con L’Aquila Rugby

E’ stato inoltre giocatore internazionale dal 1990 al 1997 giocando le qualificazioni ai Mondiali 1991 con la nazionale maggiore, con la nazionale U21, “A” e con la nazionale Seven. Appassionatissimo e quasi fanatico dello sci alpinismo ed in genere delle attività in montagna.

Scia bene anche sull’acqua ed il brevetto di Advanced Diver.

Riccardo Bona

Riccardo già da giovane imposta il suo percorso scolastico nell’ambito linguistico, studiando 3 lingue straniere fin dalle superiori. Prosegue poi l’approfondimento delle lingue straniere all’Università Ca’Foscari, scegliendo il Cinese come lingua da aggiungere all’inglese il francese e lo spagnolo. Nell’Agosto 2014 si trasferisce a Pechino per frequentare un semestre di full immersion linguistico  durante il quale ha avuto modo di inserirsi a pieno nel contesto cosmopolita dell’Università orientale e avendo cosí modo di giocare per i Beijing Devils, creandosi un’ interessante rete di contatti non solo in ambito universitario ma anche sportivo lavorativo. Una delle sue passioni è viaggiare, passione che gli permette di soddisfare la sua grande curiosità e che arrichisce continuamente il suo bagaglio culturale assieme alle sue conoscenze. Grazie a queste esperienze da globetrotter affronta con disinvoltura qualunque tipo di interlocutore, da oriente a occidente.

Ama lo sport, segue moltissime discipline e nutre un amore profondo per il calcio. Questa attitudine al mondo sportivo viene presto notata da Giorgio e Lanfranco, che vedono in lui una naturale propensione e facilità per i rapporti con le persone e a muoversi in ogni ambito senza difficoltà. Altra caratteristica a suo favore è senz’altro l’età, specialmente per il contatto con le nuove generazioni di atleti e nell’utilizzo delle piattaforme social.

Nonostante l’impegno universitario ha un trascorso sportivo di tutto rispetto in ambito rugbistico. Inizia a giocare a rugby all’età di 7 anni con il Rugby San Donà, dove partecipa a tutti i campionati giovanili sino ad arrivare a 20 anni a giocare da titolare nel massimo campionato italiano.

per tutta questa serie di prerogative il suo ambito di lavoro principale é nei rapporti con il resto del mondo, nella analisi dei giocatori stranieri e nella gestione delle piattaforme social.

Contattaci oggi stesso per richiedere un appuntamento!
+39.3933326403

 Scrivici

San Donà di Piave (VE)
Via Giorgione, 76

 Indicazioni stradali

Credits © 2018. Tutti i diritti riservati.